Ricetta involtini di vitello al pecorino e marmellata d’arancia amara

Chi lo dice che una marmellata di arance può essere abbinata solo per realizzare un piatto dolce o per insaporire formaggi stagionati per un antipasto salato? Basta avere fantasia in cucina e creare i giusti contrasti tra dolce e salato per avere un buon gusto al palato! Per questo oggi vi propongo un secondo di carne molto particolare abbinato appunto alla marmellata. Provatelo e ditemi che ne pensate.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 16 quadratini di fesa di vitello,
  • 40 g di burro
  • 1 spicchio d’aglio in camicia
  • 30 g di marmellata d’arancia amara
  • 200 g di pecorino mezza stagionatura
  • 1 bicchiere di vino bianco secco, prezzemolo quanto basta
  • salsa worcester quanto basta
  • sale quanto basta.

PROCEDIMENTO

Fai preparare dal tuo macellaio di fiducia 16 piccoli quadratini di fesa di vitello senza dimenticare di far battere la carne. Sala la carne con un pizzico di sale perché procederai ad aggiustare di sale solo alla fine.
Spalma su ogni singola fettina di carne un sottilissimo strato di marmellata e mi raccomando sottilissimo perché in caso contrario il gusto della marmellata sarà prevalente su tutto. Importante invece è mantenere proprio questo equilibrio e questa armonia tra dolce e salato, che conferisce proprio quella delicata particolarità senza appesantire.

involtini di vitello con marmellata di aranceRiponi sulla marmellata un bel pezzetto di pecorino, un po’ di prezzemolo tritato e richiudi l’involtino su se stesso procedendo a chiuderlo con uno stuzzicadenti o con dello spago da cucina. Per la marmellata io utilizzo quella di arance amare di Sicilia Bio, prodotta sull’Etna, che contiene anche la polpa del frutto e le scorze tritate finemente, con un profumo e un sapore caratteristico.
Rosola in una capiente padella il burro insieme ad uno spicchio d’aglio in camicia e aggiungi gli involtini, falli rosolare da entrambe le parti, falli cuocere per 5 minuti circa e procedi a sfumare col vino bianco. A questo punto aggiungi un po’ di salsa “worcester” , una salsa inglese di colore scuro, dal sapore agrodolce e leggermente piccante, ottima sulle carni ma anche da unire ad alcuni sughi e minestre. Dopo aver aggiunto la salsa aggiusta di sale e servi gli involtini in tavola ben caldi.
Servi in tavola e accompagna con un buon vino rosso

Variante: utilizzare una buona marmellata assicura la bontà della ricetta tutto l’anno, indipendentemente dalla presenza di arance in stagione e soprattutto dalla qualità dei frutti, ma se non hai a disposizione la marmellata puoi usare la scorza di un’arancia non trattata, e mi raccomando è importante usare un frutto Bio. In tal caso cuoci gli involtini nel burro solo 3 minuti anziché 5 e dopo aver sfumato gli involtini col vino bianco, aggiungi il succo di una arancia e fai cuocere altri 2 minuti a fuoco vivace.

Articoli precedenti

Le Arance Rosse dell'Etna

Prossimo articolo

ChocoModica 2015, tiriamo le somme