Il limone: un frutto ricco di proprietà

Oggi parliamo di limoni, un frutto ricco di proprietà e che si è diffuso nel tempo, anche grazie alle proprie caratteristiche ornamentali, molto apprezzate nel Settecento in tutta Europa: lo stesso Re Sole nella reggia di Versailles fece creare le “orangerie” dove la ricca collezione di agrumi, fra cui alberi di limoni, veniva coltivata in inverno, garantendo la sopravvivenza anche in presenza di un clima non particolarmente adatto alla crescita.

La pianta di limone è sempreverde ed è caratterizzata da un fiore bianco violaceo, la zagara, apprezzato per il suo profumo e la sua bellezza. La pianta di limone ha due fioriture una primaverile e l’altra a settembre, mentre i frutti si raccolgono in inverno e in estate. Dopo essere stato raccolto, il limone continua la sua maturazione, anche se nei processi industriali viene sottoposto ad alcuni trattamenti anticrittogamici per garantirne la conservazione. Per questo nelle ricette e in tutti gli impieghi che utilizzano la buccia si preferisce il frutto biologico, non trattato. Questo per esempio vale anche per la realizzazione della marmellata, dove insieme alla polpa si tritura anche la scorza per sentire sin dal primo assaggio il profumo e il gusto intenso del limone.

Del limone fra l’altro si utilizzano tutte le parti sia il succo che la buccia da cui si estrae il prezioso olio essenziale.

STORIA DELLA PIANTA DI LIMONE

Il limone ha una storia antichissima che inizia in Estremo Oriente. Gli Egiziani inserivano il limone anche all’interno delle tombe insieme a fichi e datteri. Lo utilizzarono anche Greci e Romani, quest’ultimi come pianta medicale in particolare per contrastare l’avvelenamento. Contezza di questa presenza antica la ritroviamo in molteplici affreschi, per esempio a Pompei raffiguranti un giardino di agrumi e limoni. Ma furono gli arabi a diffonderlo in Europa, in particolare in Sicilia e in Spagna, dove si svilupparono tecniche di coltivazione evolute rispetto al periodo.

PROPRIETÀ DEL LIMONE

Il succo del limone è ricco di vitamine A e C, per questo ha proprietà antiossidanti che combattono i radicali liberi, molto utile quindi per contrastare gli effetti dell’invecchiamento. Ha proprietà antinfiammatorie e disinfettanti, contribuisce a remineralizzare l’organismo. Inoltre la vitamina C aiuta l’assorbimento del ferro, molto importante per il funzionamento dei globuli rossi. La presenza di acido citrico e il giusto livello di acidità lo rendono utile per aiutare i processi digestivi contro l’acidità e per facilitare i processi depurativi, tanto che molti consigliano di assumere mezzo limone in acqua la mattina a stomaco vuoto, come abitudine utile al benessere dell’organismo.

I LIMONI DI SICILIA

In Sicilia vengono prodotte alcune varietà tipiche di limone, come il limone di Siracusa IGP – Indicazione Geografica Protetta – il cui consorzio di tutela è stato creato nel 2000 per vigilare e tutelare le zone di produzioni che sono quelle del litorale orientale, tra i comuni di Augusta, Avola, Melilli, Siracusa, Noto, Floridia Solarino, Priolo, Rosolini e Sortino. Il limone di Siracusa fiorisce tutto l’anno e per questa alta fertilità viene denominato “femminello”. Dà un frutto di alta qualità, ricco di succo e con oli essenziali di alta qualità e restituisce  tre frutti, il “primofiore” in inverno dal gusto più intenso, la varietà che matura in primavera, “il bianchetto”, con polpa gialla e buccia chiara, mentre il verdello che matura in estate ha la buccia più tendente al verde e anche la polpa e il succo sono di un giallo-citrino, e il gusto più aspro. La zona orientale della Sicilia produce inoltre un’altra varietà tipica, quella del limone interdonato messinese. Entrambe le qualità siciliane sono utilizzate per le marmellate di limoni che abbiamo selezionato anche sul nostro sito, perché i frutti sono raccolti a mano e lavorati poche ore dopo la raccolta, conservandoli a basse temperature per mantenere intatte le preziose qualità.

Articoli precedenti

Il pesto alla trapanese

Prossimo articolo

Frolla al cacao con conserva di pere e cioccolato