Miele di Melata: “il miele dei boschi”

Il Miele di Melata prodotto dall’Ape Nera Sicula nel palermitano, messinese e trapanese,  è un Presidio Slow Food da proprietà nutritive tali da poterlo ascrivere alla lista dei “Super Food“. Oggi i consumatori sono orientati verso alimenti sani, salutari e sostenibili. Nello specifico, un super food è un alimento caratterizzato da una eccezionale densità di nutrienti. Questa definizione rende l’idea di quanto il cibo possa essere un prezioso alleato per la salute come nel caso del miele.

Le materie prime utilizzate dalle api per la produzione del miele sono due: il nettare e la melata.
Il nettare rappresenta la principale fonte alimentare delle api. Si tratta di un liquido zuccherino derivato dalla linfa dei vegetali. Da un punto di vista chimico è una soluzione acquosa con disciolti zuccheri e piccole quantità di altre sostanze. Gli zuccheri, principalmente glucosio, fruttosio e saccarosio, costituiscono la componente principale del nettare (fino all’80%). Aminoacidi, sali minerali, vitamine, acidi organici, enzimi, possono entrare a far parte della composizione del nettare in quantità minime.

La melata è una sostanza zuccherina che si trova su alcune piante per l’intervento di insetti, in prevalenza afidi e cocciniglie. Essi sono in grado di trarre la linfa vegetale (ricca di sostanze zuccherine) direttamente dalle piante. L’insetto utilizza gli aminoacidi, eliminando il 90% delle sostanze zuccherine sotto forma di goccioline, dette appunto melata. Pur essendo composta principalmente da zuccheri come il nettare, la melata se ne discosta nettamente per il contenuto in enzimi.

Le api prelevano la melata dalla pianta e grazie ad un primo processo di concentrazione producono il miele non maturo. Successivamente avviene l’immagazzinamento nei favi e la maturazione del miele. Il miele si considera maturo quando raggiunge un contenuto di acqua pari a circa il 18%.

La più comune e facile da reperire in Italia è la melata di bosco. Questa si presenta di color ambra scuro, consistenza asciutta, profumo marcato di vegetali.
Il sapore è uno straordinario bouquet fruttato di sciroppo di malto e frutta essiccata con un leggero retrogusto salino.

Rispetto al miele di nettare, il miele di melata è ancor più ricco di sali minerali.
Il suo colore è molto scuro, a volte tendente al nero, la consistenza è molto compatta e densa.

Il miele di melata ha una straordinaria proprietà antibatterica. La sua combinazione con la propoli ha un ruolo antisettico per le vie respiratorie ed è utile a combattere i raffreddori soprattutto nei bambini.

La produzione di questo miele è minacciata dai cambiamenti climatici e dall’utilizzo di sostanze chimiche in ambito agricolo. La melata sarà dunque sempre meno disponibile e presente solo qualora sia prodotta in aree boschive incontaminate.

Ed infine veniamo alla nostra Ape Nera Sicula tutelata come presidio Slow Food che produce il miele di melata annoverato tra le eccellenze siciliane di Carlo Amodeo.
Come per tutta la gamma dei mieli Amodeo i favi vengono smielati per centrifugazione senza alcun trattamento termico.
L’assenza di trattamenti termici rappresenta un parametro di fondamentale importanza nella guida alla scelta del prodotto da acquistare.

Vera prelibatezza che ci viene donata dagli insetti, Il miele di melata è un prodotto selezionato da Tastando. Impariamo ad apprezzarlo!