Il pomodoro di Pachino IGP

Ci troviamo nelle campagne fra Pachino, Noto, Ispica e Porto Palo di Capo Passero, la punta più a sud della Sicilia. Suoli sabbiosi, di un bianco screpolato dal sole. Caldo, molto caldo, soltanto la brezza del mare “arrifrisca” (rinfresca) un pò.

Marzamemi
Il piccolo e delizioso borgo di Marzamemi, in Sicilia. In questa zona cresce il pomodoro Pachino e dove noi del team Tastando abbiamo assistito alla lavorazione della salsa di pomodorino

Siamo nella terra del Pomodoro di Pachino I.G.P. – Indicazione Geografica Protetta – dove grazie alle particolari condizioni climatiche e del suolo, il ciliegino cresce con caratteristiche uniche al mondo.

Ma cosa rende questi pochi chilometri di terra la patria del pomodorino ciliegino? Semplicemente  l’acqua, il sole, il mare e il vento. L’esposizione al sole è decisamente elevata, la più alta in Italia ed una delle più alte in Europa. I pozzi garantiscono un’acqua estremamente salina. La natura sabbiosa del suolo e la fresca brezza del mare terminano l’opera. E’ come se gustando il pomodorino si trasferisse in bocca tutto il sapore di questo pezzo di Sicilia. Il rosso è intenso, in bocca la sua croccantezza esplode in una fresca sensazione sospesa fra il dolce e il salto. Sì perchè la consistenza è croccante all’esterno ed estramemente dolce e ricca all’interno.

Qui  il pomodorino è presente in ogni angolo, persino nei piccoli giardini pubblici e privati. Gli agricoltori locali coltivano il pomodoro da secoli, ma hanno iniziato a dedicarsi al ciliegino a partire dagli anni ’20, conservandolo anche in casa a grappoli, nei sottotetti e per diverse settimane.

Per quanto riguarda le proprietà nutritive del pomodoro di Pachino, diverse ricerche dimostrano che, oltre ad essere ricco di zuccheri e sali minerali, ha un alto contenuto di antiossidanti naturali e di vitamine, decisamente superiore ad altre varietà di pomodoro.

Secondo noi si tratta di un vero dono di madre natura, custodito con attenzione e amore dalle mani degli agricoltori locali.

Articoli precedenti

Non ci sono altre storie

Prossimo articolo

Vini siciliani selezionati da Tastando